Rotolini spinaci zucca e ricotta

I rotolini spinaci zucca e ricotta sono un primo sfizioso ma anche una ricetta utilissima nell’impresa titanica di fare assaggiare qualche verdura ai nostri figli.

Inoltre i rotolini spinaci zucca e ricotta  possono anche essere realizzati e congelati (prima della cottura in forno).

Basterà tirare fuori dal freezer i rotolini spinaci zucca e ricotta  ed utilizzarli  in occasione di cene con amici organizzate all’ultimo momento, con la certezza di fare un figurone.

Rotolini spinaci zucca e ricotta

Portata Primi
Cucina Italiana
Keyword Facile, veloce
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 6

Ingredienti

  • 200 g di zucca gia' mondata
  • 250 g di pasta fresca all' uovo per lasagne in rotoli
  • 250 g di ricotta romana
  • 40 g di burro
  • 40 g di grana grattugiato
  • 600 g di spinaci
  • 8 foglioline di salvia
  • Noce moscata
  • Sale

Preparazione

  • Srotolate la pasta, tagliatela a rettangoli di circa 12 cm di lunghezza e scottateli in acqua bollente salata per 12 minuti.
  • Scolate la pasta e stendetela ad asciugare su teli puliti.
  • Mondate e lavate gli spinaci, cuoceteli in poca acqua bollente salata per 2 minuti, scolateli, raffreddateli sotto l' acqua corrente e tritateli.
  • Riducete la zucca a dadini di circa un cm.
  • Sciogliete 10g di burro in una padella antiaderente, unite la salvia e la zucca. Salate e cuocete a fiamma bassa per 10 minuti, finche' e' morbida.
  • Aggiungete gli spinaci, fate insaporire per qualche minuto e spegnete.
  • Riunite in una terrina la ricotta con 10g di grana, un pizzico di noce moscata, sale e le verdure raffreddate.
  • Mescolate finche' avrete un composto omogeneo.
  • Spalmate il composto di ricotta sulle sfoglie, arrotolatele sul ripieno e con un coltello molto affilato tagliate ogni rotolino a meta'.
  • Disponeteli in una pirofila imburrata e cospargeteli con il grana e il burro che avete tenuto da parte.
  • Cuocete i rotolini nel forno gia' caldo a 220° per circa 20 minuti, finche' avranno la superficie dorata.
  • Serviteli caldi o tiepidi, a piacere.

 

Iscriviti alla Newsletter diCucina con Benedetta

Invalid email address

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.