Mafalde radicchio e pancetta

Le Mafalde radicchio e pancetta mi piacciono moltissimo, perché adoro il radicchio rosso di Treviso in tutte le sue forme, e con la pancetta il radicchio si sposa benissimo.

Ho utilizzato le mafalde corte perché è una pasta simpatica, riccioluta e coreografica, quindi l’effetto visivo è molto piacevole.

Ma concentriamoci sul sapore di questo gustoso piatto di pasta con radicchio rosso di Treviso, pancetta affumicata e pochi cucchiaini di formaggi per mantecare. Se non avete in casa i formaggi che vi indico in ricetta, anche il philadelphia va bene.

E non dimentichiamo che l’aggiunta dei cipollotti freschi è il segreto per rendere il piatto più dolce , pur mantenendo tutto il sapore del radicchio.

Provate le mie Mafalde radicchio e pancetta e vi leccherete i baffi, assicurato!

Mafalde radicchio e pancetta

Portata Primi
Cucina Italiana
Keyword Facile, veloce
Preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 2

Ingredienti

  • 200 g di Mafalde corte
  • 1 cespo di radicchio rosso di Treviso
  • 2 cipollotti lunghi freschi
  • 1 confezione di pancetta affumicata a cubetti
  • 1 cucchiaino di mascarpone
  • 1 cucchiaino di gorgonzola DOP
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 grossa noce di burro
  • Poco vino bianco
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  • Cominciate con il radicchio: tagliate via la parte dura vicino alla radice, ottenendo così le foglie staccate.
  • Tenete da parte alcune foglie grandi e belle che useremo per la guarnizione, e tagliate le altre a julienne piuttosto fine, mantenendo il cespo intero e tagliando perpendicolarmente al senso della lunghezza.
  • In una casseruola, nella quale farete poi saltare la pasta, mettete la pancetta a rosolare da sola, senza aggiungere grassi.
  • Quando la pancetta è ben rosolata e ha rilasciato il suo grasso, sfumate con poco vino bianco e lasciatelo evaporare.
  • Aggiungete i cipollotti tagliati molto finemente, l’olio e il burro.
  • Mescolate qualche istante e quando il tutto riprende bollore aggiungete la julienne di radicchio.
  • Salate e pepate, bagnate con poca acqua e lasciate ben brasare il tutto per una decina di minuti.
  • Ora riprendete le foglie che avete lasciato per guarnizione e mettetele in una larga padella molto calda, bagnata con un filo di olio.
  • Fate diventare croccanti le foglie senza bruciarle, muovendole poco per non romperle, in questo modo: cuocete a fiamma viva per qualche minuto, poi spegnete e lasciate intiepidire. In questo modo il calore residuo della padella fa evaporare e cuoce le foglie senza bruciarle. Dopo qualche minuto, ripetete l’operazione fino a che la parte rossa delle foglie non sarà croccante e quella bianca tenera e cotta.
  • Mettete da parte e cuocete le mafalde in acqua bollente salata per circa 9 minuti.
  • Quando la pasta è pronta, estraetela dalla pentola con un mestolo forato o una ragnatela e mettetela nella casseruola del condimento, accompagnandola con poca acqua di cottura.
  • Fate saltare ancora un minuto mescolando bene, poi aggiungete i formaggi, mantecate e servite le vostre Mafalde radicchio e pancetta nei piatti che avrete decorato con le foglie di radicchio croccanti.

 

Iscriviti alla Newsletter diCucina con Benedetta

Invalid email address

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.