Risotto Primavera alle verdure

risotto primavera alle verdure

 Il risotto primavera , con verdure di stagione , è leggero è saporito , e io personalmente lo trovo utilissimo per riutilizzare le verdure avanzate , soprattutto dai bambini .

Il risotto primavera si può fare davvero con moltissimi tipi di verdure, a seconda della stagione e delle disponibilità. Cercate di creare dei contrasti di colore per renderlo allegro. Indispensabile, come per tutti i risotti, un ottimo brodo, io preferisco quello di carne, tassativamente fatto in casa… lo si può sempre surgelare e tenerlo pronto all’ uso.

Se avete una bustina di zafferano , aggiungetela al risotto a fine cottura. Aggiunge colore e sapore al piatto e lo rende ancora più allegro

Risotto Primavera alle verdure
 
Preparazione
Cottura
Tempo totale
 
Porzioni: 2
Ingredienti
  • riso vialone nano - 3 tazzine da caffè
  • cavolfiore - 10 fiori
  • cavoletti di Bruxelles - 7 - 8
  • broccoli - 7 - 8 fiori
  • carotine baby - 10
  • zucchine - 10 - 15 rondelle
  • piselli - 4 cucchiai
  • olio extravergine di oliva -
  • aglio - uno spicchio
  • brodo di carne - qb
  • grana padano grattato - 4 cucchiai
  • burro - una noce abbondante
  • vino bianco - mezzo bicchiere
Procedimento
  1. Se non sono già pronte , cucinate le verdure : cavolfiori , broccoli , cavoletti , carotine e zucchine al vapore o lessati. I piselli vengono saltati con un pochino di cipolla , olio di semi e burro fino a cottura.
  2. In una casseruola porre 3 cucchiai di olio di oliva e lo spicchio di aglio tagliato a metà, e far soffriggere qualche secondo.
  3. Aggiungere le verdure tagliate a pezzetti e saltare per qualche minuto. Regolare di sale e pepe, se piace.
  4. A questo punto aggiungere il riso , mescolare bene e lasciarlo fermo a tostare per 2 o 3 minuti, muovendolo con il cucchiaio il minimo indispensabile perchè non attacchi.
  5. Sfumare quindi con il vino bianco , e farlo evaporare velocemente a fuoco vivace , mescolando.
  6. Iniziare la cottura con il brodo caldo , aggiungendone a poco a poco , sempre mescolando , fino a cottura desiderata. Personalmente , odio il riso duro e lo lascio cuocere almeno 18 minuti.
  7. A questo punto, il risotto è pronto per la mantecatura : aggiungere burro e grana, spegnere il fuoco e mescolare bene per un minuto.
  8. Servire caldo accompagnato dallo stesso vino usato per la cottura.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Valuta questa ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.