Marmellata di albicocche con zucchero di canna

La marmellata di albicocche è una marmellata che preparo quasi ogni estate, perché diciamocelo, è una delle marmellate più buone e versatili che ci siano. Tra l’altro la sua preparazione è davvero semplicissima e richiede poco tempo, il risultato è sempre eccellente.

Oggi vi propongo la mia variante con zucchero di canna, che dona alla marmellata di albicocche un gusto leggermente caramellato che sta benissimo con la dolcezza leggermente aspra delle albicocche.

Lo zucchero di canna, essendo non raffinato, è molto meno dannoso per la salute dello zucchero normale. Non sono una salutista ad oltranza ma mi piace quando posso utilizzare ingredienti sani e genuini, cosa che cerco di fare sempre, in qualsiasi piatto. Questa marmellata di albicocche con lo zucchero di canna è buonissima e naturale, provatela! Naturalmente potete preparare una splendida marmellata di albicocche anche con zucchero semolato, le proporzioni rimangono le stesse.

Marmellata di albicocche con zucchero di canna
Preparazione: 
Cottura: 
Tempo totale: 
Ingredienti
  • 500 g di albicocche private del nocciolo
  • 300 g zucchero di canna
Procedimento
  1. Tagliate le albicocche a pezzettini anche non troppo piccoli, tanto poi le frullerete, pesatele bene e tenete la proporzione: per ogni 500 g di albicocche calcolate 300 g di zucchero di canna.
  2. Mettete in una pentola non antiaderente le albicocche tagliuzzate e lo zucchero di canna, accendete il fuoco e fate rosolare alcuni secondi.
  3. Quando lo zucchero comincia a sciogliersi abbassate il fuoco. Dovete riuscire ad arrivare a quell'equilibrio nel quale il composto sobbolle ma piano piano piano. Lasciate cuocere per circa 15 minuti.
  4. Ora con il mixer ad immersione frullate molto bene il composto. Poi mettetelo nuovamente sul fuoco, fate riprendere il bollore e rimettete il fuoco al minimo. Fate cuocere la marmellata di albicocche con zucchero di canna finché non risulta positiva la prova piattino.
  5. Cos'è la prova piattino?
  6. Si prende una goccia di marmellata e la si pone su un piattino né caldo né freddo, meglio se abbastanza freddo ma non ghiacciato. Inclinate il piattino, se la goccia di marmellata non scorre e rimane esattamente dov'è la marmellata è cotta. Se scorre, bisogna lasciarla cuocere ancora un pochino.
  7. Quando la marmellata è pronta, mettetela ancora bollente in vasi precedentemente sterilizzati, riempite fino quasi all'orlo, chiudete il tappo e capovolgete il vasetto. Coprite con un canovaccio e lasciate fermo immobile finché non si raffredda del tutto. Si creerà il vuoto e la marmellata si conserverà a lungo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Valuta questa ricetta: